Il ritorno dei Ritmo Tribale



Sabato 7 aprile, presso il Legend Club di Milano, sono tornati i Ritmo Tribale.
Ora a qualcuno questo nome non dirà nulla, ma sei negli anni 90 hai avuto vent'anni o anche trant'anni e se per puro caso ti interessavi di musica o addirittura suonavi, questo nome ti dirà tanto, veramente tanto.
I Ritmo Tribale sono stati (anzi si può dire sono) un gruppo nato negli anni 80  dall'unione tra Fabrizio "Fabri" Rioda, Alessandro "Zero" Zerilli e Stefano "Edda" Rampoldi. Subito dopo si aggiungono a loro il chitarrista Andrea Scaglia e Alex Marcheschi.
Iniziano a suonare e ben presto si vedono prioiettati verso un inevitabile registrazione del loro primo album Bocca chiusa e il successivo Kriminale, in particolar modo quest'ultimo viene recensito positivamente da Maximum Rock‘n'Roll e ciò permette ai "Tribali" di esibirsi a New York nell'ambito del New Music Seminar, oltre che di girare per tutta l'Europa (Germania, Francia, Svizzera, Jugoslavia) e di suonare in Algeria.
La loro musica è potente, non ricorda nulla di quello che si sente in radio in quegli anni e il cantante Edda, sul palco, è pura energia.Seguono altri tre album: Tutti vs Tutti, Mantra, Psycorsonica, uno più stupafacente dell'altro, nel frattempo nasce Jungle Sound Station che da semplice sala prove e sala d'incisione, diventa il luogo culto per chi fa musica in Italia, basti pensare che gli Oasis per provare il loro tour in Italia scelgano proprio il Jungle.
Poi alla fine degli anni 90 qualcosa si rompe, Edda se ne va, ma i Ritmo decidono di proseguire con Andrea Scaglia alla voce e ne esce Bahamas, non proprio amato dalla critica e nemmeno dai fan della prima ora, infine il modo di fare musica in Italia, cambia e anche il mercato e Jungle chiude.
Di loro si sono perse le tracce per alcuni anni, Edda fa una comparsata in televisione e annuncia il suo ritorno sulle scene, ma da solista. Rioda apre un ristorante, Scaglia fa il giornalista e gli altri suonano come turnisti.
Ma i fan chiedono di loro ed ecco che  il 24 Aprile 2017 presso il Centrale rock Pub di Erba, dopo dieci anni, Scaglia, Rioda, Marcheschi, Filipazzi e Accardi si ritrovano per un concerto evento riproponendo per intero dal vivo l'album Bahamas e tutti i più grandi successi dei Ritmo Tribale in oltre due ore di live.
A questa data seguiranno altre serate a Bergamo, Torino, Vicenza, Grosseto e Milano.
Nonostante, abbia suonato per dieci anni, nonostante abbia scritto anche un libro su quegli anni, i Ritmo dal vivo non li avevo mai visti.
Il 7 aprile, sono andato,e la mia sorpresa è stata grande.
Dopo un'ottima apertura di Paolo Martella, arrivano loro, salgono sul palco fieri e consapevoli della loro grandezza e iniziano con una nuova canzone che è una bomba atomica sul palco.
Mischiano canzoni nuove a canzoni storiche e il pubblico è letteralmente in visibilio, poi ad un certo punto Scaglia (che non fa rimpiangere Edda) in gonnella si getta nel pubblico con uno stage diving d'altri tempi.
Il tutto dura circa un'ora e mezza, compresi i bis.
Esco dal locale pieno d'adrenalina, mi chiedo se dormirò quella notte.
Esco dal locale con un pensiero che ho portato avanti per anni. I vari Afterhours, Negrita, Marlene Kuntz, Karma, non sarebbero mai esistiti senza di loro.
Esco dal locale, con una loro maglietta e spero veramente di ascoltare un nuovo album prima o poi.

Commenti

Post popolari in questo blog

Un nuovo inizio

Norme per pubblicare sul web